giovedì 14 maggio 2009

La gita romana non è stata un granché.
Hanno sentito tanto caldo ed il viaggio è stato un pellegrinaggio. Da trenta che erano sono partiti in dodici.
La signorina Anna è tornata con il broncio.
Lo scopo della spedizione era andare a Cinecittà, che ci stava ju teatru deji animali.
Sono andati al circo e lo spettacolo l’avrebbe dovuto presentare Fabrizio Frizzi. Ma non si è presentato. Ed i due fratelli hanno trascorso la serata chiedendosi il perchè.

Intanto, per i bambini ed i ragazzi, sono state proposte delle attività.
Le donne di mezz’età insegnano alle bambine ad ammassare la pasta. Gli hanno dato delle lunghe tavolate dove ci stendono la farina e ci versano l’acqua. Per poi amalgamare il tutto. Poi con il matterello stendono la pasta e con i coltelli di plastica la tagliano.
Sono molto brave, ha detto la loro maestra. Imparano subito.

Da una settimana, inoltre, insegnano a ricamare all’uncinetto. Il fine è quello di fare una coperta della tendopoli di Acquasanta e dedicarla a tutti noi terremotati.
La lezione c’è di pomeriggio e coinvolge sia le bambine, sia le donne, sia le anziane. Ed anche questo corso riscuote notevole successo.

C’è anche la scuola.
Le insegnanti sono le donne della tendopoli che avevano le cattedre a L’Aquila.
Le classi vanno per fasce d’età, e si cerca di tenere i ragazzi allenati e non far dimenticare le cose imparate fino ad Aprile. Anche perché alcuni devono fare gli esami delle medie, altri quelli di stato.

La sera, invece, vengono proiettati dei film.
Quello di prima serata inizia tra le ventuno e le ventuno e trenta, e quello in seconda serata inizia alle ventitre. Ma l’orario è flessibile perché dipende dalla durata del film precedente.
In alcune tendopoli si sceglie il film per votazione. Si propongono più titoli e si va ad alzata di mano. Alla nostra tendopoli, invece, dal pomeriggio vengono affisse le locandine sulle bacheche senza la possibilità di scelta. Ma tutta la popolazione è invitata a proporre titoli.

Altre volte, quando c’è la partita, viene acceso il televisore lcd della tenda mensa A. E lì si raccolgono tutti gli uomini della tendopoli. Sia gli appassionati di calcio con lo scopo di vedere la partita, sia i non appassionati. Con lo scopo di non rimanere a spettegolare con le donne.

2 commenti:

Giovanni ha detto...

corrompi l'addetto alla messa in onda del film e fatti mettere Pulp Fiction :)

Emma ha detto...

La partita ha sempre precedenza su tutto, ovunque.
Comunque l'uncinetto te lo consiglio, è un buon passatempo, io l'ho imparato quest'inverno con delle amiche, mentre lo fai non puoi pensare a nient'altro.