sabato 26 settembre 2009

Finito. La tendopoli sta per essere smantellata e la gente spedita negli alberghi intorno alla città. La distanza, purtroppo, sarà anche di 50 km, da fare ogni giorno, andata e ritorno, per recarsi al lavoro, o a scuola, o all'università. Già adesso c'è un traffico che intimorisce, non oso immaginare l'inferno della prossima settimana. Ovindoli, Sulmona, Luco de Marsi. Ma perchè? Mi dispiace, ho l'amaro. Michele ha buttato tutta la sua roba nelle buste, anche Domenico, anche i miei vecchi coinquilini. L'hanno portata nelle macchine e via, verso le nuove destinazioni. Qualcuno farà tappa per qualche notte nella casa rotta, ma non si può stare, quindi si cambia di nuovo dimora, chissà per quanto, chissà quale sarà la prossima. La tendopoli è finita, e credo che anche questo blog.
Sono molto triste.

2 commenti:

sabina.viti ha detto...

Buongiorno Sara,
abbiamo letto il tuo blog, lo abbiamo apprezzato e ci siamo sentiti più vicini alla vostra esperienza...

Ti vorrei segnalare un sito che si occupa di chi ancora vive nelle tendopoli in attesa di una nuova sistemazione.
Si tratta di brevi episodi documentari via web che raccontano la vita quotidiana nei campi. Lontano dalla politica e dai flash, la storia di persone.
Il progetto di chiama FROMZERO - Abruzzo- storie dalle tendopoli.
Il sito www.fromzero.tv
Un saluto,
Sabina

genova42 ha detto...

Anche a me dispiace un poco che il tuo blog finisca- Mi hai fatto vedere questa nostra tragedia che voi vivete sulla vostra pelle. Come succede, la vita è anche ironica e la quotidianità da te narrata è stata anche per me, un filo che mi ha tenuta in contatto con voi. Mi è parso che una mia improbabile nipote (infatti, sono una nonna in pectore, non solo per l’età mi mettesse al corrente. Penso pera, che sia meglio andare in albergo adesso a causa del tempo autunnale. A mio avviso questo porterà un certo collegamento con la città In bocca al lupo.